Weekend d’arte a Bergamo

Un soggiorno alla scoperta del vastissimo patrimonio storico e culturale presente nella città di Bergamo e nei borghi limitrofi, lungo un itinerario pensato per farti cogliere appieno l’essenza di questi luoghi e i principali punti d’interesse artistico.

Non è necessario essere appassionati di arte per apprezzare il valore storico, artistico e architettonico racchiuso nel territorio di Bergamo e provincia. Per questo motivo ti proponiamo un percorso che ti permetterà di visitare Bergamo in due giorni senza rinunciare al massimo del comfort.

Venerdì nel pomeriggio saremo lieti di accoglierti nel nostro hotel dove potrai prenderti qualche attimo di riposo e recuperare le energie dopo il viaggio. Potrai approfittare di tutti i comfort offerti dalle nostre camere, tra cui vasca o doccia idro e la dotazione tecnologica. Inoltre, nella bella stagione, potrai goderti la tranquilla intimità del nostro dehor per sorseggiare un aperitivo o leggere un libro.

Nel caso lo desiderassi, all’interno del Winter Garden Hotel, è presente una piccola e intima spa, dove è possibile prenotare un massaggio o un percorso benessere e rilassarsi in un ambiente gradevole e riservato.

Il sabato mattina, dopo una ricca colazione composta da un’ampia varietà di cibi e bevande servita nella sala dedicata ai nostri ospiti, il tour alla scoperta delle bellezze artistiche del territorio Orobico parte dalla visita sei borghi e castelli raggiungibili in auto in poche decine di minuti.

Come prima tappa ti proponiamo Romano di Lombardia, un borgo di epoca romana, che nei secoli ospitò diverse tra le famiglie più in vista, tra cui i Sommi, i Colleoni e i Suardo. Facendo una passeggiata in centro troverai il Palazzo della Ragione su cui si innestano i Portici della Misericordia, voluti da Bartolomeo Colleoni. Ammirandoli si possono notare i segni lasciati dalle diverse dominazioni che si sono succedute nell’arco dei secoli.

Da non perdere la Rocca Viscontea. L’ampio e profondo fossato che la circondava, colmato nei primi anni dell’800, e le quattro torri angolari collegate dai camminamenti di ronda, svelano la funzione difensiva e militare per cui era stato creato questo complesso architettonico, che verrà adibito a dimora solo successivamente, per volontà dei podestà veneti. Da notare come nei secoli, la Rocca è sia stata oggetto di diverse trasformazioni tra cui quella avvenuta per mano dei signori di Milano da cui deriva l’appellativo Viscontea.

Proseguendo lungo l’itinerario ci spostiamo a Martinengo, un antico borgo fondato dai Longobardi, che raggiunse il suo massimo splendore in epoca medievale, quando venne trasformato in borgo fortificato dal Colleoni.

Nel centro storico, caratterizzato dalla presenza di portici di origine quattrocentesca, testimonianza della vocazione commerciale del borgo, sono presenti diversi punti d’interesse: il Castello eretto nel V secolo, la Chiesa di Sant’Agata sorta in epoca longobarda, che presenta oggi una facciata neoclassica in marmo, frutto delle successive modifiche, il Palazzo del Comune dove si possono ammirare resti di affreschi risalenti a diverse epoche e la Torre dell’Orologio, che, costruita nel XV secolo, aveva lo scopo di calcolare le ore che dividevano l’alba dal tramonto.

Dopo una mattinata trascorsa tra le vie di Romano di Lombardia e Martinengo, dove ogni angolo racconta un pezzo di storia, ci spostiamo al castello di Malpaga, nel comune di Cavernago, dove potrai mangiare in uno dei tanti locali presenti nel borgo. Dopo il pranzo l’itinerario prosegue con il tour del castello, aperto nella maggior parte dei mesi dell’anno dalle ore 14.00, dove è possibile effettuare la visita in autonomia o se preferisci col supporto di una guida.

Quest’imponente costruzione, fortificata per volere di Bartolomeo Colleoni, capitano generale di tutte le milizie della Repubblica di Venezia, ospita stanze e grandi saloni affrescati grazie al mecenatismo del condottiero, che seguì la tendenza dell’epoca volta a manifestare il proprio prestigio. Gli affreschi, di cui molti risultano ancora ben conservati, che ritraggono scene di battaglia, di caccia e della vita di corte, sono attribuiti a diversi maestri dell’epoca, tra cui il Romanino.

Una volta conclusa la visita e prima di fare ritorno verso l’hotel, ti consigliamo di fare un’ulteriore tappa al Castello di Cavernago. Si tratta di una costruzione risalente al 1243, visitabile solo dall’esterno, che al contrario dei precedenti non fu edificato a scopi difensivi, ma residenziali.

Una volta rientrato presso la nostra struttura, dopo esserti preso qualche attimo di relax, potrai cenare nel ristorante interno al Winter Garden Hotel, che oltre ad una vasta scelta di piatti alla carta, propone due menu degustazione: percorsi di gusto che sanno esprimere al meglio lo stile culinario originale e innovativo del nostro team di chef.

Dopo un’intera giornata alla scoperta dei borghi e dei castelli della provincia, la domenica sarà invece interamente dedicata alla scoperta della città di Bergamo, un gioiello di arte e cultura incastonato nel centro della Lombardia. Molte zone della città sono raggiungibili esclusivamente a piedi, per questo ti consigliamo di lasciare l’auto nel parcheggio di piazza Libertà, dal quale potrai raggiungere comodamente tutti i principali punti d’interesse.

Come prima fermata ti consigliamo l’Accademia Carrara, distante circa 15 minuti di camminata, dove potrai ammirare una delle prime collezioni d’arte rinascimentale al mondo con sculture e quasi duemila dipinti di artisti italiani e stranieri, tra i quali spiccano i nomi di Tiziano, Raffaello, Tiepolo, Mantegna, Botticelli e molti altri.

Uscito dall’Accademia potrai goderti una passeggiata lungo il cosiddetto Sentierone, cuore della vita sociale della città bassa, e fermarti al bar pasticceria Balzer, locale storico, dove gustare un buon caffè accompagnandolo con un pasticcino. Non te ne pentirai!

Dopo esserti concesso questo breve attimo di ristoro, ti troverai a due passi dal teatro intitolato al celebre compositore Donizetti che, inaugurato nel 1897 a tutt’oggi ospita una rinomata stagione lirica e di balletto, ma anche una stagione di prosa molto seguita.

Conclusa la visita della parte bassa, è arrivato il momento di spostarsi in Bergamo Alta. Utilizzando la conosciutissima funicolare viaggerai sospeso e, godendo di uno stupendo panorama, varcherai le mura venete arrivando nella parte alta della città in pochi minuti.

Se è una giornata di sole, per il pranzo ti proponiamo una soluzione alternativa ed originale. La Vineria Cozzi prepara infatti su ordinazione, degli appetitosissimi cestini da pic nic con pietanze prelibate che potrai gustare sui verdi prati delle mura venete, così belle da essere candidate a patrimonio dell’UNESCO. Nel caso in cui il tempo non fosse clemente, potrai pranzare nei locali della vineria che offre un menu molto invitante e una cantina con oltre 300 etichette.

Una volta rifocillato potrai iniziare la tua passeggiata per le viuzze dominate da un’atmosfera magica, dove ogni scorcio sembra raccontare una romantica storia. Nella bellissima piazza Vecchia, con la sua fontana in marmo bianco, troverai la torre del Comune, detta anche del Campanone, dall’alto della quale il panorama è veramente mozzafiato.

Da non perdere piazza del Duomo, sulla quale si affacciano la Basilica di Santa Maria Maggiore, un austero edificio in stile romanico-lombardo che nasconde al suo interno fastose decorazioni barocche, la Cattedrale dedicata a Sant’Alessandro, patrono della città, la Cappella Colleoni e il Battistero.

La visita di Bergamo Alta è quasi giunta al termine, ma prima di imboccare la via del rientro ti consigliamo una breve sosta per ammirare il Teatro Sociale, progettato dall’architetto Leopoldo Pollak. Anche questo teatro, come il Donizetti, è visitabile al suo interno su prenotazione nei giorni in cui non sono previsti eventi.

Il weekend all’insegna dell’arte e della cultura del territorio bergamasco volge al termine. Se ti è piaciuto, non perdere l’occasione di visitare questi luoghi intrisi di storia e cultura!

Scrivici per avere maggiori informazioni sul soggiorno e prenota il tuo weekend.

Tags: